A' Trivella...
Cu tutti i grupa c'avimu
ncià sta povara nazioni
vuonnu u decidimu
supa a' trivellazioni...
Ma ch govenu guappu...
nu referendu e' lussu...
Trivella si o no?
Ma chi leggi bella!
E si si percia u tappu
e na boccia e' vinu russu?
A' migghju trivella...
è ...u tirabusciò!

Peppe Sestito

(Domenica 20 marzo 2016)

O poliicanti calabrisi tutti guali…

U’ pare ca siti nuovi e origginali

cu vace e cu vene, cu fu o non fu, cu siti ‘on si sape, fhaciti ù cucù.

Cuomu lejvi, e’nu poeta regginu,

applicati, mò, ‘nu concettu fhinu

mu guadagnati ‘ntè votu e’ cchjù:

chidhu e cu scinda e fface:”Bu…”

Jocandu vi passati i’ soliti palli,

a ‘ nui ni cuntati quattrhu balli,

u’stipendiuni vi ‘ntascati o’ misi

e pue ni mandati a’ chidhu pajsi.

E chissu è Pajsi duve si perde tuttu…

Duve i fissa sugnu miegghju e’ mia…

Pajsi dò m’incrisciu e mi’nda fhuttu,

duve a’ cosa seria è ffatta a’ fissaria…

U’ pajsi duve nà bella mastrhavota

supara u’‘mpegnu dò tiempu chi fù…

e a’ storia ricumincia n’atrha vota…

ca ognunu dice:”Scinda e ‘ffalla tu!”

Sup’è giornali:”Accusa del Presidente”…

Scinditi liesti e nudhu fhace nente.

‘Ncangiu no resta ca ‘nu fhattu sulu:

Mu jati tuttii e’ mma fhaciti ‘nc...u!!!!

Peppe Sestito

(Domenica, 25 ottobre 2015)

L’atrha notte,
versu menzannotte,
scindiendu da ruga de’ muorti
‘ncuntrai ad unu cù ll’uocchi stuorti…
‘Nci disse:”-Bonasera, Baruni…”
E mi jettau nù cazzottuni….
Meravigghjatu, domandai:”-Pecchì?”
E ‘mmi’nda minau n’atrhi dui o trhì…
Volia ù ‘cì fhazzu, nà ramanzina
ma ‘mmi ‘nda jettau n’atrha quattrina…
“Ma io passava pe’ fhatti mie…”
e m’inda mollau n’atri cincu o sie….
Catte ‘nterra, cuottu e strhacuottu,
e m’inda calau n’atri settuottu…
Io vitte a’ pezza mala piggjata
e cercai ù cangiu strhata…
Ma avia cchjù longa l’ancata
E mi fhice nà Cazzottijata!
Arrivau a cintu e tornau a’zeru…
Disse:” Ti mandu o’ cimiteru…”
E mmù ‘nci vaju puocu mancau…
Ca n’atrhi ducientu mi ‘zziccau!
“Mo’ statti cittu e vattinde liestu…
Sinnò m’incazzu e tti dugnu u riestu…
“M’inda vaju, ca fina chì ‘nghjorna
chissu è capaci u mi ruppa i corna…
Ca cierti gienti su propriu stuorti…
e pistunu a l’atrhi a’ ruga de muorti…”
Sicome eramu trhà luci e’ scuru,
sutt’o’ lampioni, arriedi nu muru….
Mi squatrhau miegghju e disse”Cù sì?”
“-Su nu poeta, scrivu poisì…”
“-Siti n’atrhu, allora, o’ cagghju…
Mi scusati vi pigghjai sbagghju…”
“Ma u sapiti ca siti fhetienti…
Vui prima i pistati i gienti
e pue, cu ‘nnà mossa pompusa
vi ripentiti e cercati scusa…
e chì voliti u vi dunanu i lodi…?
Si permettiti chissi ‘on ‘zzù modi…”.
Cuomu nà perzuna ben servuta…
s’inda ju arrancandu a’ sagghijuta…
Ma na manta è palati a chidda via
cià notte ,o’ scuru, puru pe’ ‘mmia
e ‘mu ‘ncì dassa nù bellu siggiddhu…
‘ncunu chjù stuortu ù trhova pur’iddhu!
                                                                                                                                                                                                                                                                                                          Peppe Sestito

(Venerdì, 23 ottobre 2015)

U’ Poeta    
è l’emigranti    
e chjddhu mundu    
ddhà duve,    
cuomu passapuortu,    
basta nà bella    
Poesia…    
A’ dù passi    
dò cielu…

Peppe Sestito

(Giovedì, 20 agosto 2015)                  

Pajsi mio
arrampicatu    
sup’à ‘ssà                                                                                      
collina,                                                                                          
sì tuornu    
pè sempe,    
chì ‘mmì duni?    
Mi rispundiu:    
“-Aria! Chiddha
chì sospirasti
n’trhè momenti
è nustargia
quand’ieri
luntanu……”

Peppe Sestito

(Giovedì, 20 agosto 2015)

_______________________

adotta un bambino a distanza

________________________

 

 

 

 

CHIESA EVANGELICA VALDESE


 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

                       (Peppe Sestito, autore e poeta)

Per leggere

Roberto Esposito

I volti dell'avversario - L'enigma della lotta con l'Angelo

Genesi 32,23-33 racconta di una  lotta tra Giacobbe, uno dei patriarchi di Israele, ed un misterioso personaggio al guado dello Iabbòq. Chi è costui? Un altro uomo, un dio, un angelo, un demone, l'ombra di Giacobbe stesso. L'autore compie un complesso percorso, anche con l'aiuto della psicanalisi, dell'arte e di altri scritti che in qualche modo richiamano la vicenda o la ricordano, per tentare di spiegare ciò che è successo. Ma la spiegazione, come per tutte le altre storie della Bibbia, va trovata nel proprio cuore attraverso i propri occhi e la propria sensibilità. 

__________________________

Pietro Stefani

David Assael

Storia culturale degli ebrei

Undici capitoli (i primi sette curati da Pietro Stefani e gli altri quattro da Davide Assael) in cui è condensata una storia millenaria. Una storia affascinante che aiuta a comprendere anche l'attualità. In continua tensione tra universale e particolare. (6 maggio 2024)

__________________________

Primo Levi

Il sistema periodico

Un vero e proprio capolavoro. Tra la chimica e l'autobiografia, Primo Levi si destreggia meravigliosamente nelll'arte della scrittura. (19 marzo 2024)

__________________________

Franco Cardini

Marina Montesano

Donne Sacre

L'esclusione delle donne dal sacerdozio religioso, non ne ha impedito il "protagonismo" nella veste di donne sacre, donne che trascendono l'umano e che possono essere tanto fonte di luce che di tenebre. (5 febbraio 2024).

__________________________

Francis Scott Fitzgerald

ll grande Gatsby

Chi era davvero questo Gatsby? Sicuramente un uomo innamorato di Daisy. Ma poi? La domanda rimane irrisolta anche alla fine del romanzo. (16 dicembre 2023)

__________________________

Gustavo Zagrebelsky

Qohelet - La domanda

Una lettura fuori dai "canoni" della teologia. Tutto è vanità, niente altro che vanità. Tutto nel Qohelet gira intorno al vuoto e al non senso dell'esistenza e anche della morte. Solo chi è disponibile a provare davvero le gioie e i dolori della vita può sfuggire all'inesorabile sentenza dell'Ecclesiaste. (11 dicembre 2023)

__________________________

A cura di Guido Ceronetti

Il Cantico dei Cantici

Il Cantico dei Cantici nella sua dimensione erotica, mistica, sapienziale. (11.11.2023)

__________________________

Adin Steinsaltz

Cos'è il Talmud

Una bella passeggiata che ci introduce all'origine, ai contenuti, alle scuole, ai metodi dell'interpretazione del Talmud. Il Talmud, conclude l'autore, non è mai stato completato, perché l'interpretazione procede sempre. (1 novembre 2023)

__________________________

Valeria Tron

L'equilibrio delle lucciole

Di fronte alle crisi delle nostre vite una fonte di riparazione può diventare il ritorno in quei luoghi dove ci è possibile riscoprire chi siamo. Così fa Adelaide che, dopo una storia d'amore fallita, ritorna nella sua Val Germanasca dove ritrova Nanà che, in una dimensione di aiuto reciproco, la restituisce alla vita e all'amore. (30 agosto 2023)

__________________________

Roberto Breschi

Un prete al Sinodo Valdese

Un prete cattolico e il suo incontro con l'ecumenismo. Il significato della sua pluriennale partecipazione al Sinodo delle Chiese Metodiste e Valdesi. (28 agosto 2023)

__________________________ 

Lidia Maggi

Protestantesimo

Partendo da un excursus sui "4 Sola" della Riforma di Lutero, l'autrice ci conduce per mano ed in modo semplice a comprendere il significato delle varie diramazioni che la Riforma ha poi preso. L'agevole volume si conclude con alcune considerazioni sullo stato delle chiese protestanti in Italia, ma soprattutto sul significato autentico e attualizzato dello "scisma" della chiesa d'occidente del XVI secolo. (17 agosto 2023) 

__________________________  

Continua a leggere

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.