C'è un senso del limite nell'umano che non è possibile varcare. Chi frequenta il testo biblico lo conosce bene. Adamo ed Eva persero l'innocenza perchè oltrepassarono un limite, perchè desideravano divenire Dio. Quando il limite è oltrepassato il male può diventare incontrollabile e l'onnipotenza di Dio, come afferma qualcuno, diventa "onnidebolezza". Il primo limite da non oltrepassare è quello delle parole. Lo notiamo nelle nostre vite quotidiane, quando le parole vanno oltre si crea una rottura che può trasformarsi anche in violenza e morte. Purtroppo, la nostra attuale vita sociale, civile e politica sta vivendo di un continuo "sconfinamento" e "scivolamento" del limite del linguaggio. Si può anche essere accusati di essere "politicamente corretti" o "buonisti", ma quando si sdoganano parole d'ordine e slogan contro altri esseri umani e tanti altri esseri umani applaudono seguendo acriticamente, come moltitudini e come un sol uomo,  il "capo",  significa che abbiamo un grande problema che ci obbliga a fare una riflessione, ma anche ad agire, a fare la nostra parte per sensibilizzare le coscienze evitando di rimanare spettatori passivi. Quando, per accrescere il proprio egoistico potere, si crea ogni giorno un nemico, significa che abbiamo preso una deriva pericolosa le cui conseguenze non siamo in grado di prevedere, ma che possiamo ancora prevenire. Ci è di monito la poesia "la primavera hitleriana" che Eugenio Montale compose in occasione dell'incontro tra Mussolini e Hitler a Firenze il 9 maggio 1938.

Folta la nuvola bianca delle falene impazzite
turbina intorno agli scialbi fanali e sulle spallette,
stende a terra una coltre su cui scricchia
come su zucchero il piede; l'estate imminente sprigiona
ora il gelo notturno che capiva
nelle cave segrete della stagione morta,
negli orti che da Maiano scavalcano a questi renai.


Da poco sul corso è passato a volo un messo infernale
tra un alalà di scherani, un golfo mistico acceso
e pavesato di croci a uncino l'ha preso e inghiottito,
si sono chiuse le vetrine, povere
e inoffensive benché armate anch'esse
di cannoni e giocattoli di guerra,
ha sprangato il beccaio che infiorava
di bacche il muso dei capretti uccisi,
la sagra dei miti carnefici che ancora ignorano il sangue
s'è tramutata in un sozzo trescone d'ali schiantate,
di larve sulle golene, e l'acqua séguita a rodere
le sponde e più nessuno è incolpevole.


Tutto per nulla, dunque? – e le candele
romane, a San Giovanni, che sbiancavano lente
l'orizzonte, ed i pegni e i lunghi addii
forti come un battesimo nella lugubre attesa
dell'orda (ma una gemma rigò l'aria stillando
sui ghiacci e le riviere dei tuoi lidi
gli angeli di Tobia, i sette, la semina

dell'avvenire) e gli eliotropi nati
dalle tue mani – tutto arso e succhiato
da un polline che stride come il fuoco
e ha punte di sinibbio....
Oh la piagata
primavera è pur festa se raggela
in morte questa morte! Guarda ancora
in alto, Clizia, è la tua sorte, tu
che il non mutato amor mutata serbi,
fino a che il cieco sole che in te porti
si abbàcini nell'Altro e si distrugga
in Lui, per tutti. Forse le sirene, i rintocchi
che salutano i mostri nella sera
della loro tregenda, si confondono già
col suono che slegato dal cielo, scende, vince -
col respiro di un'alba che domani per tutti
si riaffacci, bianca ma senz'ali
di raccapriccio, ai greti arsi del sud...

(Sabato, 22 giugno 2019)

Pin It

_______________________

adotta un bambino a distanza

________________________

 

 

 

 

CHIESA EVANGELICA VALDESE


 
 

 

 

 

 

 

 

 

Per leggere

Dietrich Bonhoeffer

La Parola predicata - Corso di omiletica a Finkenwalde

Una raccolta delle lezioni di omiletica tenute, tra il 1935 e il 1939, presso il seminario clandestino di Finkenwalde dal pastore e teologo della chiesa confessante tedesca, poi giustiziato dai nazisti. (12 settembre 2020)

________________________

Irene Migliarese

Il carillon di Amburgo

Il romanzo d'esordio di una giovanissima scrittrice calabrese. Un racconto che come una caccia al tesoro attraversa due storie d'amore che rimbalzano dolorosamente tra l'Europa della seconda guerra mondiale, della persecuzione nazista degli ebrei, e gli Stati Uniti del dopoguerra e che nel finale trovano la loro composizione e la loro ragione d'essere nella vita che risorge, perché l'amore è sempre più forte. (4 settembre 2020)

________________________ 

Zvi Kolitz

Yossl Rakover si rivolge a Dio

Il testamento spirituale di un ebreo durante la rivolta del ghetto ebraico di Varsavia nel 1943. Un testo carico di una fede sconfinata in un Dio che si dimostra assente. Il racconto di un nuovo Giobbe.  Non è una storia vera, ma è come se lo fosse perché incarna tutte le sofferenze e le umiliazioni che ogni ebreo ha subito in quegli anni oscuri. (11 agosto 2020)

________________________

Paolo Ricca

Ego te absolvo

Colpa e perdono nella Chiesa di ieri e di oggi

Non solo una disamina dell'evoluzione storica della confessione dei peccati (da Gesù ai giorni nostri), ma anche una profonda riflessione su ciò che significa per il cristiano riconoscersi peccatore e chiedere perdono nella dimensione personale e comunitaria fondamentale della fede. (5 agosto 2020)

________________________

Massimo Rubboli

La Riforma protestante tra mito e memoria storica

Un libro che ripercorre le vicende della Riforma Radicale (Anabattismo), una delle grandi correnti riformatrici del cristianesimo del XVI secolo. Un pensiero che però, nell'immediatezza degli eventi, ha avuto un esito infausto schiacciato dal Luteranesimo e dal Calvinismo. Gli anabattisti sono stati perseguitati e uccisi, ma hanno trovato comunque la forza di resistere e di diffondere il loro messaggio nonviolento. (4 luglio 2020)

________________________

Frederick F. Bruce

Testimonianze extrabibliche su Gesù - Da Giuseppe Flavio al Corano

Una bella carrellata di fonti che parlano di Gesù al di fuori dei testi biblici. Si parte dalle testimonianze degli scrittori pagani sino ad arrivare a quelle archeologiche. (23 giugno 2020)

________________________

Isabel Allende

Eva Luna

La storia di una bambina che nasce per un caso fortuito e diventa donna in un vortice di incroci esistenziali, di esperienze e di passioni. La vita e l'immaginazione le insegneranno a inventare e a raccontare storie con le quali riesce ad affascinare chi incontra. (23 giugno 2020)

________________________

Martin Buber

Il cammino dell'uomo

L'uomo deve tendere ad avere anima e corpo unificati. Pensieri, parole e azioni devono corrispondere. E' un percorso da intraprendere in maniera risoluta, senza sprecare le proprie energie per guardare indietro al proprio peccato ma utilizzando tutto il proprio essere per adempiere allo scopo per il quale Dio ci ha posto nel mondo. (9 maggio 2020)

________________________

A cura di Graziano Zoni

Hélder Câmara - Un ricordo che apre al futuro

"Quando aiuto i poveri mi dicono che sono un santo, quando denuncio le cause della loro povertà dicono che sono un comunista". Un bel ritratto della personalità e dell'azione pastorale del "vescovino", come lui stesso amava definirsi, di Olinda e Recife in Brasile. (6 maggio 2020)

________________________

Gandhi

Le mie parole ai cristiani

"Mostratemi il Dio che vive oggi"

La grande anima ha sviluppato diversi pensieri e parole sul cristianesimo e sui cristiani, non esentando questi ultimi dalla responsabilità di essersi allontanati dalla predicazione e dalla testimonianza di Gesù. Il suo "incontro" con il cristianesimo trova il suo apice nel cosiddetto "Sermone della montagna" (capitoli 5-7 del Vangelo di Matteo). (2 maggio 2020)

________________________ 

Ludwig Monti

Le domande di Gesù

In un corso biblico presso la Comunità di Bose, Ludwig Monti ebbe a chiedere: secondo voi quante domande ha fatto Gesù? Io risposi: Gesù ha fatto le domande giuste. Questo libro contiene una rassegna delle domande di Gesù contenute nei Vangeli. Ogni domanda è accompagnata da una esegesi che ci aiuta a comprenderne il significato. (25 aprile 2020)

________________________

Christoph Markschies

La gnosi

Una bella introduzione alla gnosi, ai movimenti e ai "sistemi" gnostici, costruita attraverso il ricorso a modelli tipologici. Non scioglie gli interrogativi, ma ci aiuta a comprendere la complessità del fenomeno. (6 marzo 2020)

________________________

Karl Barth

L'umanità di Dio

L'attualità del messaggio cristiano

L'umanità di di Dio, si manifesta pienamente nell'umanità di Gesù Cristo. Dio ci accetta come uomini e partecipa alle nostre esistenze. (12 febbraio 2020)

________________________

 

Continua a leggere

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.